Glenn Gould

Perché non possiamo dirci artisti

Se ponessimo accanto alla parola filosofia la parola teatro, il finale heideggeriano apparirebbe così: «La filosofia (il teatro) si mette in moto soltanto attraverso un particolare salto della propria esistenza dentro le possibilità fondamentali dell’esserci nella sua totalità; quindi il lasciarsi andare al niente, cioè il liberarsi dagli idoli che ciascuno ha e con i quali è solito evadere…

Glenn Gould: Non suonare la nota, pensala soltanto!

Con Gould, attraverso Gould, si pone il tema musica pensata e musica eseguita, il contrappunto come autonomia, l’indipendenza delle “voci”, la spersonalizzazione dell’Io pianistico (proprio l’opposto cui il suo titanico Io ci aveva fatto intendere!). Prima di suonare, di attaccare il brano “scelto” e lungamente “cercato”, il pianista è chiamato a “meditare”, ovvero – volendo assumere questo verbo in chiave heideggeriana – deve esporsi sull’abisso della domanda…

Menu